Castelnuovo, ventenne accoltellato lungo il Po: arrestato un marocchino
Un intervento della polizia (Foto by archivio)

Castelnuovo, ventenne accoltellato lungo il Po: arrestato un marocchino

Connazionale della vittima, è accusato di tentato omicidio. Il fatto di sangue l’11 novembre in località Ballottino, zona di spaccio

Marocchino ventenne picchiato a sangue e accoltellato lungo il Po a Castelnuovo Bocca d’Adda, in località Ballottino: la squadra mobile della questura di Cremona individua e fa sottoporre a fermo di indiziato di delitto, su richiesta della procura della Repubblica di Lodi, un 22enne, anche lui originario del Marocco, che si ritiene fosse uno degli aggressori. L’accusa è di tentato omicidio. Le indagini erano scattate l’11 novembre dello scorso anno quando la vittima, accompagnata da qualcuno, si era presentata in gravi condizioni al pronto soccorso dell’ospedale di Cremona. Le indagini avevano puntato subito sull’ambiente dello spaccio sulla sponda lodigiana del Po ed era stato recuperato anche un filmato del violento pestaggio. Nel corso del sopralluogo al Ballottino la polizia aveva trovato anche una mazza metallica e una pistola. Il ricercato, senza fissa dimora, è stato rintracciato dai carabinieri di Rosate, tra Milano e Pavia, e condotto in carcere per l’interrogatorio di garanzia.


Leggi l’approfondimento sull’Edizione de Il Cittadino di Lodi in edicola venerdì 16 luglio

© RIPRODUZIONE RISERVATA