CASELLE LURANI Schianto sulla provinciale, due giovani in ospedale
L’incidente a Caselle Lurani

CASELLE LURANI Schianto sulla provinciale, due giovani in ospedale

I due automobilisti non sono gravi, la strada è stata chiusa

Stavano percorrendo entrambi la strada provinciale 17 quando, per cause al vaglio delle autorità, si sono scontrati finendo poi nel fossato. Paura nel tardo pomeriggio di martedì a Caselle Lurani. Coinvolti nel sinistro due giovani 21enni che, dopo la grande paura iniziale, accusavano traumi di minor portata, seppur gravi, rispetto a quanto preventivato inizialmente. Anche perché il fatto che la Fiat Panda e la Bmw fossero finite entrambe nel fosso lasciava presagire al peggio per la salute dei due giovanissimi.

La dinamica è ancora al vaglio dei carabinieri intervenuti sul posto, al lavoro per accertare responsabilità e cause del sinistro. Sta di fatto che i due 21enni sono poi finiti nel fossato che corre alcuni metri sotto e parallelamente alla strada provinciale 17 (in direzione Calvenzano-Caselle Lurani, al confine con Salerano). Nella carambola, le auto che hanno percorso alcuni metri a bordo strada prima di arrestare la loro corsa, la Bmw è rimasta saldamente con le ruote a terra, mentre la Panda si è ribaltata. All’arrivo dei vigili del fuoco del Comando di Lodi (squadre che hanno subito recuperato la Panda), nessuno però era rimasto incastrato nelle lamiere. I due giovani sono stati subito presi in carico dai sanitari della Croce Bianca di Sant’Angelo e Landriano, arrivati lungo la sp17 insieme a due automediche.

Dopo le prime cure ricevute sul posto, i 21enni sono stati portati negli ospedali di Lodi e Pavia per accertamenti ed approfondimenti. I carabinieri, per favorire rilievi e soccorsi, hanno subito chiuso il tratto, dalla rotatoria su cui si innesta la sp205 verso il centro abitato di Caselle sino ad uno degli ingressi di Calvenzano. A supporto dei militari dell’Arma, che hanno poi ascoltato le testimonianze, anche i volontari della protezione civile per la chiusura degli accessi. Fossato in cui poi è finito anche olio motore, con attività di bonifica che dovrà essere effettuata.


© RIPRODUZIONE RISERVATA