Casaletto, chiesto il processo per rapina per i tre presunti complici del ladro ucciso
L’oste ferito dai malviventi (Foto by archivio)

Casaletto, chiesto il processo per rapina per i tre presunti complici del ladro ucciso

Carabinieri, polizia e Interpol li cercano da anni ma la giustizia intanto fa il suo corso

La procura della Repubblica di Lodi ha chiesto il rinvio a giudizio di tre cittadini della Romania di età compresa tra i 35 e i 43 anni per l’accusa di rapina in concorso ai danni di Mario Cattaneo, l’oste di Gugnano di Casaletto Lodigiano che la notte del 10 marzo 2017, svegliato di soprassalto da una banda che stava svaligiando la sua osteria - tabaccheria proprio sotto casa, era sceso in cortile con un fucile, per spaventarli, e, secondo quando finora accertato nel processo che ha assolto l’oste da ogni accusa, era stato aggredito, cadendo ed esplodendo accidentalmente un colpo. Che aveva provocato la morte del 32enne Petre Ungureanu, uno dei componenti del commando. Le indagini dei carabinieri hanno permesso da tempo di dare un nome ai complici, attivamente ricercati anche da polizia e Interpol, e ora è arrivata la prima udienza davanti al gup. Che, preso atto dell’irreperibilità dei tre, ha concesso un rinvio di un anno affinché siano rintracciati e informati delle accuse a loro carico. L’oste e suo figlio, che da quella notte non dormono più come prima, si sono costituiti parte civile.

Leggi l’approfondimento sul Cittadino di Lodi in edicola domani 11 maggio


© RIPRODUZIONE RISERVATA