CASALE Un parco ed eco-salotti per leggere all’aria aperta

CASALE Un parco ed eco-salotti per leggere all’aria aperta

Un’area verde sarà riqualificata e dotata di libri in prestito, così come altri giardini pubblici

Casale avrà un nuovo parco in via Curiel e tanti eco-salotti, anche negli altri giardini pubblici cittadini, per leggere all’aria aperta. Entro la fine di settembre 2021, l’idea promossa dall’organizzazione di volontariato Riviviparchi sarà realtà. «Con molta soddisfazione infatti confermiamo che il progetto “Bookcrossing e non solo” è stato approvato dalla Fondazione Comunitaria della provincia di Lodi onlus, nell’ambito del Bando ambiente 2021, con un contributo pari a circa 8mila euro, che sono pressapoco la metà del costo del progetto - spiega il presidente di Riviviparchi, Stefano Oltolini - : il progetto prevede la riqualificazione del parco adiacente all’area cani di via Curiel e la creazione, sia in quel parco che in altri parchi cittadini (parco Molazze, spazio verde via Cavallotti, ndr), di postazioni di bookcrossing per incentivare la lettura come occasione culturale per vivere gli spazi all’aperto e anche per dialogare con chi si incontra al parco».

I libri, sostituiti dai volontari di Riviviparchi in partnership con Al Cubo (sede principale del deposito di libri), saranno collocati in un box a un ripiano con anta in plexiglass trasparente, sorretto da una pila di volumi realizzata in materiale composito ecologico, rinforzata con anima tubolare in acciaio zincato.

Quanto alle panche saranno strutture portanti in acciaio Corten, metallo che non necessita di manutenzione, e rivestite con doghe in plastica ecologica ad alta resistenza.

«Un grazie sincero va dunque alla Fondazione - continua Oltolini -, ma anche al Comune di Casale, in particolare all’assessore Alfredo Ferrari, che ha sempre dimostrato grande disponibilità e collaborazione».

Si apre ora però un periodo in cui è possibile contribuire al progetto donando direttamente su uno dei conti correnti della Fondazione, indicando nella causale il numero del progetto di Riviviparchi (progetto n° 1 - Bando ambiente 2021): le donazioni raccolte, tra cui vi sarà anche un importante contributo del Comune di Casale (pari a circa 4.620 euro), che ha già deliberato sul progetto, verranno trasferite a Riviviparchi insieme al contributo della Fondazione dopo il 15 settembre.

«Noi ora procederemo a ordinare il materiale necessario - conclude Oltolini -, l’idea è quella di inaugurare le postazioni di bookcrossing e il nuovo parco per il 26 settembre 2021, giornata regionale del Verde pulito: noi siamo determinati a farcela».


© RIPRODUZIONE RISERVATA