Casale, stazione vietata ai disabili
L’ingresso della stazione di Casale (Tommasini)

Casale, stazione vietata ai disabili

Mancano ascensori e scivoli, per l’assistenza è attivo un numero di telefono da avvisare 48 ore prima del viaggio previsto

Niente ascensore. Niente montascale. Niente scivoli. Disagi alla stazione ferroviaria di Casale per le persone diversamente abili. Ma anche per le mamme e i papà con le carrozzine.

L’ingresso allo scalo di Rfi (Rete ferroviaria italiana) infatti è comodo e pensato davvero per tutti, perché insieme agli scalini è stata concepita una rampa. È una volta entrati però che cominciano i problemi. Se il treno da prendere arriva sul primo binario, infatti, l’accesso è immediato. Quando il convoglio su cui salire arriva sugli altri binari, invece, le complicazioni si fanno concrete ed evidenti. L’unica soluzione possibile è rivolgersi al numero verde dedicato di Trenord, 800.210.955, per chiedere assistenza. Da contattare 48 ore prima del viaggio.


Leggi l’approfondimento sull’Edizione de Il Cittadino di Lodi in edicola venerdì 31 luglio

© RIPRODUZIONE RISERVATA