Casale, scoperti due lavoratori “in nero”       nella ristrutturazione di una cascina
La sede della Tenenza di Casalpusterlengo della guardia di finanza con una delle pattuglie

Casale, scoperti due lavoratori “in nero”
nella ristrutturazione di una cascina

Impiegati in due delle cinque ditte subappaltatrici

I Finanzieri della Tenenza di Casalpusterlengo hanno individuato due lavoratori, in un cantiere edile, che si ritene lavorassero completamente “ in nero”. Si tratta di un’attività di ristrutturazione di una cascina nel Basso Lodigiano, in un comune quasi al confine con il Piacentino, per la realizzazione di villette e appartamenti, non connessa al boom del “110 per cento”.

L’approfondimento è in edicola sul quotidiano dell’11 maggio


© RIPRODUZIONE RISERVATA