Casale, per il sindaco Elia Delmiglio una poltrona a Bruxelles
Il sindaco Elia Delmiglio assicura che «la priorità resta amministrare bene Casale»

Casale, per il sindaco Elia Delmiglio una poltrona a Bruxelles

Chiamato dalla Lega come supplente nel Comitato delle Regioni

Il sindaco vola a Bruxelles per portare la voce dei territori. Il primo cittadino Elia Delmiglio è stato designato nella delegazione italiana al Comitato Europeo delle Regioni, l’organo consultivo dell’Unione Europea composto da rappresentanti degli enti locali e regionali di tutta Europa. Oggi fanno parte della delegazione italiana al CdR nomi di spicco della politica italiana come Luca Zaia, governatore del Veneto, Massimiliano Fedriga, presidente del Friuli Venezia Giulia, Nello Musumeci, presidente della Sicilia, o ancora Enrico Rossi, presidente della Regione Toscana, o Virginia Raggi, sindaco di Roma. L’attuale Cdr è in carica dall’11 febbraio 2020 e si concluderà nel gennaio 2025, ma la permanenza è subordinata al possesso del mandato elettorale, in virtù del quale si è stati designati. Elia Delmiglio è stato nominato membro supplente, anche se è consuetudine ricevere la delega alla partecipazione operativa dai membri effettivi che, per incarichi istituzionali, non sempre riescono a partecipare alle riunioni. L’investitura di Delmiglio è arrivata direttamente da via Bellerio, con Matteo Salvini che ha dato l’ok all’ingresso di un giovane, già sindaco di una cittadina di una certa rilevanza. «Sono entusiasta di questa nomina, perché mi darà la possibilità di fare un’importante esperienza politica, seguendo i temi dei territori da sviluppare a Bruxelles – commenta Elia Delmiglio -. La priorità rimane l’amministrazione di Casale, ovviamente, su cui evidentemente stiamo lavorando bene se si è avuta fiducia per questo ruolo». Elia Delmiglio sarà nel gruppo ECR (European Conservatives and Reformists Group) a cui aderisce la Lega a Bruxelles.


© RIPRODUZIONE RISERVATA