CARPIANO Una civetta sul balcone: salvata e curata al Cras
La piccola civetta salvata

CARPIANO Una civetta sul balcone: salvata e curata al Cras

Era caduta dal nido, arriva la provinciale della Città metropolitana

Emiliano Cuti

Torneranno a volare una civetta e un merlo, salvati nella giornata di sabato dal nucleo ittico venatorio della polizia di Città Metropolitana, rispettivamente a Carpiano e a Rozzano. Il primo intervento è avvenuto all’interno di un’abitazione a Carpiano, su richiesta di un inquilino che si è trovato sul balcone di casa una civetta.

Il rapace, giovanissimo, probabilmente intento a spiccare i primi saltelli per il volo, è caduto su un terrazzo: da qui la civetta non è più riuscita più a volare e spaventata è finita dietro il motore esterno di un condizionatore. L’ha liberata il proprietario dell’appartamento, che poi ha chiamato per il recupero il nucleo ittico venatorio. Gli agenti, verificato lo stato dell’esemplare, l’hanno messo in cartone e trasporto al Cras (Centro recupero animali selvatici) di Vanzago per le cure del caso. Nello stesso giorno è stato recuperato a Rozzano e salvato anche un piccolo merlo che, probabilmente, era caduto dal nido. Un gatto l’ha preso e lo ha portato a casa, ma il proprietario del felino, gliel’ha tolto dalle fauci, e l’ha consegnato ancora vivo ma ferito a un’ala alla polizia provinciale. Trasportato al Cras, è già stato curato e potrà tornare a spiccare il volo.


© RIPRODUZIONE RISERVATA