Capitolo finale per la cattedrale vegetale: verrà smantellata entro il 31 dicembre

Capitolo finale per la cattedrale vegetale:

verrà smantellata entro il 31 dicembre

È quanto stabilito dal sindaco Sara Casanova, per la fine di ottobre l’ufficio tecnico comunale dovrà approvare un piano di ripristino dell’area

Entro l’anno la cattedrale vegetale verrà definitivamente messa in sicurezza e sarà riaperta la ciclabile Lodi-Boffalora. E’ quanto stabilito dal sindaco Sara Casanova, con un’ordinanza pubblicata dal Broletto. Per la fine di ottobre l’ufficio tecnico comunale dovrà approvare un piano di ripristino dell’area e dopo i crolli delle colonne dell’opera d’arte pensata da Giuliano Mauri gli spazi saranno liberati, per consentire a pedoni e bici di ripercorrere l’argine in riva sinistra. Intanto la pista all’ex Sicc rimarrà sbarrata fino al termine di dicembre.

Così la giunta conta di dare una svolta a quanto resta del “tempio naturale” in riva al fiume, in attesa di prendere decisioni su eventuali contenziosi legali. Per questo è stato assegnato un incarico ad un avvocato, lo studio Adavastro & Associati con sede a Pavia, che dovrà definire le azioni a tutela dell’ente locale e consegnare la consulenza entro il 15 ottobre.

Uno dei “nodi” è quello dei costi sostenuti per la realizzazione della monumentale opera: 108 colonne di legno per 5 navate, con un’altezza di 18 metri e 72 di lunghezza, per una spesa di 280mila euro.


© RIPRODUZIONE RISERVATA