Arte e solidarietà a favore dell’Unicef, a Lodi apre la mostra “Run Baby Run”. Guarda il video
La conferenza stampa della presentazione delle opere di Pietro Terzini

Arte e solidarietà a favore dell’Unicef, a Lodi apre la mostra “Run Baby Run”. Guarda il video

In rassegna da sabato le opere di Pietro Terzini per un progetto affrontato con l’appoggio della Bcc Laudense

Un vernissage nel cuore di Lodi per la mostra “Run baby run” di Pietro Terzini: cinquantadue quadri olio su tela tutti da assaporare, per un’esperienza a 360 gradi grazie alle note di accompagnamento del maestro Renato Cipolla. Un connubio di arte e amore che si fonde nelle poesie che scandiscono i dipinti esposti nell’ex chiesa dell’Angelo di via Fanfulla a Lodi e che aprirà ai visitatori sabato mattina alle ore 9,30.

Immagini, parole e suoni combinate insieme per arrivare oltre confine con una missione intrapresa a favore dell’Unicef che devolverà gli introiti delle vendite a favore della lotta contro la malnutrizione dei bambini. «Una stima dell’Unicef prevede che saranno un milione nel mondo quelli che soffriranno la grave piaga della malnutrizione» dichiara il presidente provinciale Unicef Gianpaolo Pedrazzini che ha ringraziato insieme a Stefano Taravella, il “papà” lodigiano del comitato, per l’opportunità offerta dall’artista lodigiano.

Progetti di arte e solidarietà sostenuti dal 2013 da parte della Banca Bcc Laudense, il presidente Alberto Bertoli sottolinea l’importanza di aderire a iniziative che possano dar voce al lodigiano. La mostra, dedicata al ricordo di Angelo Cortesi, tra i primissimi volontari impegnati nel comitato provinciale Unicef e al presidente nazionale Francesco Samengo scomparsi per via del Covid sarà a disposizione dei visitatori dal martedì al venerdì dalle 15,30 alle 18,30 e il weekend dalle 9,30 alle 12,30 e nel pomeriggio dalle 15,30 alle 19.


© RIPRODUZIONE RISERVATA