Arriva il via libera alla maxi logistica della carne a Ospedaletto

Arriva il via libera alla maxi logistica della carne a Ospedaletto

Approvato il piano di lottizzazione per il centro di smistamento della Marr, gruppo Cremonini: a giugno il via ai cantieri

Logistica della carne: a Ospedaletto il cantiere è atteso per il mese prossimo. Il Comune ha approvato ufficialmente (con determinazione) il piano di lottizzazione che prevede la creazione del Centro di smistamento prodotti del Nord Italia delle carni del Gruppo Cremonini, realtà già presente a Ospedaletto con lo storico stabilimento produttivo Inalca e che ora rafforza la sua presenza con Marr, la società controllata dallo stesso Gruppo e leader nazionale nella commercializzazione e nella distribuzione dei prodotti alimentari.

Il progetto riguarda un’area di circa 110mila metri quadrati, di cui 55mila coperti, e si sviluppa su terreni già di proprietà del proponente e conformi al Piano di governo del territorio (Pgt), per una stima occupazionale che è pari a circa 200 posti. L’operazione Marr, inoltre, prevede la creazione di una rotonda sulla strada provinciale 234 quale accesso al comparto (più o meno all’altezza dell’attuale canalizzazione per il sito Inalca).

«Il piano è stato approvato - conferma l’assessore all’urbanistica Giuseppe Riboni -, a quanto mi risulta, la società vorrebbe partire con i lavori nel mese di giugno e la forza lavoro prevista è di circa 200 persone, a questo proposito come Comune manteniamo il contatto con l’operatore per la ricerca dei profili». Obiettivo? Avviare l’attività entro la fine del 2021.

In queste settimane, pertanto, si prevede la sottoscrizione della convenzione comunale legata al piano di lottizzazione e la conclusione del procedimento allo Sportello unico attività produttive di Casale.

Il nuovo investimento del Gruppo Cremonini, presente con il sito produttivo Inalca a Ospedaletto dal 1999) non è però un’iniziativa isolata. Il “piano Marr” si aggiunge infatti ad altre due operazioni avviate a fine 2019: la costruzione della maxi cella frigorifera da 23 metri di altezza a Ospedaletto (sempre presso stabilimento produttivo) e l’insediamento dell’azienda agricola Corticella del Gruppo Cremonini presso l’ex Centro Tori, dove dal 2021 sarà operativo un allevamento da 4mila vitelli per la filiera corta della carne, il più grande allevamento italiano di vitelli in un territorio.

Marr, società del Gruppo Cremonini, è leader nel settore della distribuzione alimenti al foodservice. In particolare serve gli operatori della ristorazione domestica commerciale (ristoranti, pizzerie, alberghi, villaggi turistici) e collettiva (mense aziendali, scuole, ospedali, case di cura). Conta circa 3.500 collaboratori e gestisce 34 grandi centri distribuzione.


© RIPRODUZIONE RISERVATA