Ancora truffe e furti nel Basso Lodigiano

Ancora truffe e furti nel Basso Lodigiano

Ladri in casa a San Rocco e Santo Stefano, un’anziana ingannata da falsi tecnici a San Fiorano

Ladri in azione in pieno giorno nel Basso Lodigiano. Sono due i colpi andati a segno domenica in una cascina a San Rocco al Porto, nelle stesse ore in cui il ministro della difesa Lorenzo Guerini era in paese a sostenere il candidato sindaco vicino al centrosinistra, e in un appartamento a Santo Stefano Lodigiano, dove ignoti hanno approfittato dell’assenza dei proprietari per entrare a rubare. E i precedenti raid risalgono a non più tardi di venerdì notte e sabato, quando erano state saccheggiate un’abitazione in via Mezza a Casalpusterlengo e un’altra in via Ada Negri a Ospedaletto Lodigiano, dove erano spariti monili e preziosi. In tutti i casi i padroni di casa si sono assentati per pochi minuti, eppure sufficienti ai ladri per intrufolarsi e andare a segno. I carabinieri indagano.

A San Fiorano invece lunedì è stata commessa l’ennesima truffa a danni di anziani, questa. La vittima è un’80enne in via Bellini, raggiunta nella giornata di ieri da fantomatici tecnici: i truffatori hanno invitato l’80enne ha raccogliere quanto di prezioso presente in casa per evitare che si ammalorasse a causa di una perdita. La donna ha quindi subito messo in una busta alcuni monili in oro, riponendoli poi all’interno di un elettrodomestico. Pochi secondi di distrazione e uno dei malviventi si è impossessato del bottino nascondendolo. Poi la fuga con il maltolto. Il consiglio è sempre di chiamare subito il “112” quando si ha il pur minimo sospetto o si notano persone mai viste aggirarsi nei paesi e nei quartieri. (hanno collaborato Laura Gozzini e Nicola Agosti)


© RIPRODUZIONE RISERVATA