Comazzo, anche i disabili in bicicletta sulle piste lungo la Muzza
Le ciclabili lungo la Muzza a Comazzo saranno riadattate per i disabili

Comazzo, anche i disabili in bicicletta sulle piste lungo la Muzza

Il progetto prevede percorsi senza più barriere

È bello camminare o pedalare, immersi nella natura, tra arte, cultura e luoghi da scoprire. Solo che non tutti possono farlo. Ecco allora che la Pro Loco “Isola che c’è” e la Cooperativa Abc...Zeta, in collaborazione con l’associazione “Disabili itineranti”, hanno ideato un progetto per rendere accessibili i percorsi protetti più affascinanti, che da Lavagna, lungo la Muzza, si allungano fino all’oratorio San Biagio.

Il progetto prevede l’acquisto di biciclette idonee per poi accompagnare persone disabili lungo gli itinerari del territorio e sviluppare proposte di riabilitazione motoria e psicologica. Ci saranno bicicargo, monocicli e tricicli. Sei bici speciali e sei bici per gli accompagnatori. Le bici saranno parcheggiate a Lavagna, presso la comunità Giovanni XXIII, dove potranno essere noleggiate.

Uno scorcio di Comazzo a frazione Lavagna

Uno scorcio di Comazzo a frazione Lavagna

Uno scorcio di Comazzo a frazione Lavagna

L’importo complessivo è di 16mila euro, inferiore alla stima iniziale era di 20mila euro. Il progetto ha ottenuto il sostegno economico del bando della Fondazione comunitaria della provincia di Lodi in ambito socio culturale. Sono stati riconosciuti 8mila euro, altri 4mila li dovranno raccogliere le associazioni che hanno dato vita al progetto, altrettanti li investirà la Cooperativa Abc...Zeta. Ora però occorre fare un ultimo ma non indifferente passo: «Per realizzare questo nostro obiettivo c’è la necessità di racimolare la cifra di nostra competenza – spiegano dall’Isola che c’è – altrimenti perdiamo tutta la somma finanziata. Quindi ci stiamo dando da fare attraverso varie iniziative e una raccolta fondi on line» .



© RIPRODUZIONE RISERVATA