Ambulatori ancora chiusi: a Quartiano restano i disagi e cresce la protesta

Ambulatori ancora chiusi: a Quartiano restano i disagi e cresce la protesta

Dovevano riaprire entro gennaio, ma i lavori non sono ancora conclusi

Nuovi disagi per gli abitanti della popolosa frazione mulazzanese di Quartiano, dove gli ambulatori medici non hanno ancora riaperto i battenti. Tutto questo nonostante le rassicurazioni dell’amministrazione alla guida del paese, che aveva garantito entro la fine di gennaio la ripresa del servizio, la cui chiusura era avvenuta al termine dello scorso anno dopo il venir meno degli spazi in via IV Novembre. Ancora in questi giorni gli abitanti di Quartiano non hanno quindi mancato di lamentare i disagi derivanti dalla chiusura degli ambulatori, che danneggia soprattutto la popolazione anziana residente nella frazione, per la quale non è certo semplice raggiungere il capoluogo di Mulazzano. Anche perché al momento non si conosce la data del ripristino di un servizio fondamentale per gli abitanti di Quartiano.

Nel frattempo continua il servizio di navetta gratuito gestito dal Comune e messo a disposizione dai volontari della consulta Auser di Mulazzano, che parte alle 8.30 del lunedì, mercoledì e venerdì dalle ex scuole di Quartiano e poi dalla piazza della Chiesa prima di raggiungere il capoluogo, dove i pazienti potranno essere visitati dai medici di base.

A Mulazzano sia la dottoressa Samanta Meazzini sia il dottor Abele Guerini ricevono i malati nell’ambulatorio medico al civico 6 di via Silvio Pellico, la prima il lunedì dalle 9 alle 12 e il secondo il mercoledì dalle 9.15 alle 11.30: dopo aver preso il posto della dottoressa Anastasia Maschopoulou, andata in pensione, Maria Kagkoura è invece disponibile nell’ambulatorio al civico 7 di via Leopardi.


© RIPRODUZIONE RISERVATA