Allarme bomba a Peschiera

Pensavano di aver trovato gli ennesimi “pacchi bomba” destinati a spaventare i “nemici del popolo”. Invece i nuclei anarchici che con le loro rivendicazioni e attacchi hanno determinato l’intensificarsi dei controlli, in questo caso non c’entrano niente. Al centro meccanizzato postale di Peschiera sono stati bloccati due plichi contenenti residuati bellici, ma inoffensivi: due granate rese inerti, che erano state spedite non certo per un attentato, ma indirizzate ad un appassionato americano che le aveva acquistate per ampliare la sua raccolta. Ora il collezionista che ha venduto i residuati bellici e ha inviato i plichi, seppur non pericolosi, rischia la denuncia per interruzione di pubblico esercizio. I carabinieri della stazione di Peschiera hanno prontamente informato l’autorità giudiziaria.


© RIPRODUZIONE RISERVATA