Buccigrossi, che impresa a Verona

Buccigrossi, che impresa a Verona

Il corridore dello Sports Club Melegnano distrugge il primato personale migliorandosi in un colpo solo di oltre 3’

Ex agonista della ginnastica, Fabio Buccigrossi stupisce anche se stesso alla “Giulietta&Romeo Half Marathon” andata in scena domenica a Verona: il corridore dello Sports Club Melegnano distrugge il primato personale migliorandosi in un colpo solo di oltre 3’ con il tempo di 1 ora 14’19”.
Il suo precedente limite era l’1h17’30” della Laus Half Marathon 2019: «Correre su questi tempi ora è incredibile», commenta Buccigrossi.
C’è un segreto per quest’impresa: «Da quattro settimane mi segue un grande allenatore come Giorgio Rondelli». Proprio lui: il tecnico, oggi 74enne, alle spalle dei trionfi di due totem azzurri come Alberto Cova e Francesco Panetta.
Ai campionati lombardi Master indoor in “trasferta” a Padova l’alfiere della Fanfulla Mattia Guzzi conquista il titolo regionale SM35 nei 60 ostacoli (10”24) ed è poi secondo in 8”26 nei 60 piani alle spalle di Cesare Rizzi, lodigiano ora in forza alla Riccardi Milano 1946 e vincitore in 7”89.

Leggi l’articolo sul “Cittadino” in edicola martedì 18 febbraio

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.