Addio a Pietro Anastasi,il ricordo e le lacrime di Lodetti

Addio a Pietro Anastasi,
il ricordo e le lacrime di Lodetti

L’ex calciatore lodigiano racconta del suo rapporto di amicizia con l’ex bomber azzurro

Caselle Lurani

«Ero troppo amico di Pietro e non me la sono sentita di andare al suo funerale. Ha sofferto troppo. Sapere della sua morte è stato veramente un colpo». Giovanni Lodetti racconta al “Cittadino” del suo rapporto con Pietro Anastasi, morto lo scorso 17 gennaio, e di cui oggi (lunedì) a Varese si sono svolte le esequie. L’ex centrocampista del Milan non ha mai giocato nei club con il bomber della Juventus della fine anni 60 e 70. Mala loro unione e amicizia nasce dalla vittoria dell’Italia all’Europeo del 1968 (in cui Anastasi segnò il gol decisivo) e dall’infortunio dello stesso bomber che, purtroppo, costò anche a Lodetti il Mondiale del 1970. «Non abbiamo più riparlato tra noi dell’episodio. Non è stata colpa sua né mia. Quello che conta è il rapporto di stima e amicizia che è rimasto intatto tra noi».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.