Padre e figlio primi in riva al Garda

Padre e figlio primi in riva al Garda

Il giovane Elia mette in sella papà Antonio e il duo di Galgagnano si impone nella “Crono Nencini”, cronometro a coppie cicloturistica

LONATO DEL GARDA Nel nome del…figlio. In casa Noto a Galgagnano la passione per la bicicletta ha oggi linfa grazie soprattutto al giovanissimo Elia, 9 anni, corridore per l’Imbalplast di Soncino: la “Crono Nencini”, cronometro a coppie cicloturistica che unisce un adulto e un bambino a Lonato del Garda (Brescia) su un percorso da 5,1 km, porta su strada anche il papà Antonio. Antonio ed Elia Noto sono tra i vincitori della simpatica prova bresciana: a differenza di molti altri casi qui è però il figlio ad aver “messo” il papà in bicicletta. Il genitore infatti non ha mai corso in bici: in sella è salito soprattutto per affiancare la passione di Elia, che aveva iniziato a correre da G1 nello Sport Club Muzza ’75 e che ora milita nella categoria G3.

A proposito di Giovanissimi, doppio podio per lo Sport Frog Senna nel “Trofeo Città di Crema” in mountain bike con Asia Rossi seconda nella G3 femminile e Gabriele Dedè terzo nella G5 maschile; Leonardo Rizzotto è quarto per la Una Zelo nei G4.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.