La Serie A femminile parla lodigiano
La castiglionese Stefania Tarenzi, seconda da destra, fra le azzurre ai Mondiali

La Serie A femminile parla lodigiano

Sabato al via il massimo campionato italiano con tre squadre del nostro territorio: Stefania Tarenzi, Federica Rizza e Federica Anghileri

Lodi

La Serie A femminile è pronta a partire e quest’anno parlerà con un accento decisamente lodigiano. Nella giornata di sabato infatti comincerà anche il massimo campionato in rosa, che sta attirando su di se le attenzioni di tutto lo Stivale anche sull’onda emotiva suscitata dai recenti Mondiali in Francia.
Tra le rose delle squadre infatti spiccano tre giocatrici lodigiane: l’attaccante della nazionale e dell’Inter Stefania Tarenzi, il difensore del Milan Federica Rizza e infine la giovanissima offensiva dell’Empoli Federica Anghileri.
Riflettori puntati sulla Tarenzi, la lodigiana con più esperienza in assoluto nella massima categoria. Alla giocatrice di Castiglione d’Adda, reduce dal Mondiale francese e dalle partite di qualificazioni agli Europei in Israele e Georgia, la società nerazzurra chiede gol per un campionato ambizioso: sabato esordio in casa con l’Hellas Verona.
Federica Rizza di Bertonico è invece al secondo anno al Milan e l’esordio sarà di quelli davvero tosti visto che le rossonere sabato faranno visita alla Roma. Infine Federica Anghileri, il cui cartellino è stato acquistato dalla Juve che l’ha poi girata in prestito all’Empoli: la 17enne di Lodi cercherà di farsi largo tra le maglie toscane, ma anche per lei l’esordio sarà proibitivo visto che assieme alle compagne farà visita proprio alla “sua” Juventus.

Leggi gli articoli e le interviste sul “Cittadino” in edicola martedì 11 settembre

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.