Sant’Angelo e Codogno, ecco le trappole
Jacopo Zenga del Sant’Angelo

Sant’Angelo e Codogno, ecco le trappole

Il “Cittadino” fa le carte al campionato di Eccellenza che i rossoneri barasini puntano a vincere e gli azzurri bassaioli vogliono tenersi stretto

Lodi

Domenica scatta il campionato di Eccellenza, che il Sant’Angelo vuole vincere per risalire al più presto in Serie D e il Codogno vuole tenersi stretto. Ma le due compagini lodigiane non avranno vita facile per raggiungere i rispettivi obiettivi: il “Cittadino” in edicola mercoledì 4 settembre fa le carte al Girone B svelando i segreti delle loro avversarie.
In pole position con il Sant’Angelo partono la retrocessa Olginatese e alcune bergamasche come Zingonia Verdellino, Cisanese e Trevigliese. Possibile mina vagante la Luisiana di mister Lucchi Tuelli, ex giocatore della Frassati di Castiglione che tra le sue file può contare sui lodigiani Luigi Scietti e Lorenzo Pezzi e sul bomber dell’ultimo campionato di Promozione Luca Caccianiga, ex atletico Sangiuliano.
Tra chi se la vedrà con il Codogno per non retrocedere si parla di Vis Nova Giussano, una neopromossa, AlbinoGandino, Mapello, Lemine Almenno e Vertovese.

Il Codogno vittorioso domenica in Coppa Italia

Leggi l’articolo sul “Cittadino” in edicola mercoledì 4 settembre

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.