I talenti azzurri del Codogno
Marzio Rossetti, terzo in piedi da destra, in Nazionale Under 16

I talenti azzurri del Codogno

Nella storia del sodalizio della Bassa le imprese di Rossetti e Bossi con le giovanili dell’Italia contro l’Inghilterra, ma non solo

Lodi

Quando l’Italia Under 16 ottenne una storica vittoria sull’Inghilterra per 14-9 a Ospitaletto, provincia di Brescia, in seconda linea giocava anche Marzio Rossetti, allora 16enne talento di Casalpusterlengo lanciato dal Rugby Codogno e oggi di professione impiegato che compirà 52 anni a dicembre. Non fu l’unico rugbista della Bassa ad approdare in azzurro.

Simone Bossi, numero 3, a un raduno azzurro

Un’altra grande impresa in azzurro riuscì al codognese Simone Bossi, pilone arrivato a giocare in Serie A, che con la Nazionale Under 16 sbancò addirittura Twickenham, ottenendo una storica vittoria nel “tempio” del rugby inglese nel 1985.
Ma il recordman azzurro è Franco Properzi Curti, che ha collezionato ben 53 caps in Nazionale partecipando a tre edizioni dei Mondiali negli anni Novanta.

Leggi l’articolo sul “Cittadino” in edicola giovedì 15 agosto

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.