Sancolombano e Tribiano in cerca di riscatto; per il Codogno è “buona la prima”
Il raduno del Sancolombano

Sancolombano e Tribiano in cerca di riscatto; per il Codogno è “buona la prima”

Iniziata la preparazione per le due formazioni reduci da una stagione deludente, gli azzurri vincono 1-0 l’amichevole con l’Alsenese

È iniziato il raduno in Promozione per due formazioni in cerca di riscatto. Il Sancolombano, retrocesso la scorsa stagione dall’Eccellenza, e il Tribiano, che ha concluso l’annata 2018/19 al quint’ultimo posto. «Siamo stati chiamati a fare parte di una società storica, blasonata. Lo stimolo di dimostrare di essere degni di questo onore deve infonderci enormi motivazioni. Tutti, io per primo, dobbiamo dare più del massimo per arrivare in alto» le prime parole del nuovo allenatore banino Francesco Guaitamacchi, ex di Pievese e Codogno. Il raduno in collina è avvenuto in un clima disteso, alla presenza anche del presidente Enrico Consonni, dell’amministratore delegato Tino Cornaggia e del direttore sportivo Gianni Pesatori. «Abbiamo allestito una rosa forte, affidata a un allenatore capace e motivato: siamo fiduciosi» le parole di Cornaggia, che non nasconde l’ambizione di risalire al più presto in Eccellenza.

Il raduno del Tribiano

In cerca di riscatto dopo una stagione deludente e sfortunata è anche il Tribiano, già al lavoro al “Livio Pisati”. «Si parte con tanta voglia di fare bene - le parole del ds Livio Polli -. Speriamo di essere un po’ più fortunati rispetto all’anno scorso, comunque 20 ragazzi su 25 al 10 di agosto, è un buon numero». Il nuovo allenatore è Roberto Crotti: «Siamo già sul campo con quasi tutto il gruppo al completo, e secondo il mio parere, è giusto cominciare un po’ prima rispetto alle date “solite” di questi campionato».

In Eccellenza, è iniziato il percorso di avvicinamento al campionato del nuovo Codogno guidato dal tecnico Massimo Mazza. Nell’amichevole contro l’Alsenese, gli azzurri si sono imposti per 1-0 con gol di Migliavacca. Nel corso dell’incontro c’è stato spazio per tutti i giocatori che si sono alternati sul campo. Dopo una sola settimana di preparazione, e con il gran caldo di ieri, ritmi comprensibilmente lenti.

Il tecnico del Codogno Massimo Mazza

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.