Fanfulla-Ciceri, è divorzio
Il tecnico Andrea Ciceri, a destra, e il ds Vito Cera

Fanfulla-Ciceri, è divorzio

Non sarà più il tecnico lodigiano a guidare i bianconeri nel prossimo campionato di Serie D, il Codogno si affida a Mazza

Lodi

Non sarà più Andrea Ciceri l’allenatore del Fanfulla. È questo l’esito dell’incontro avvenuto oggi fra l’allenatore lodigiano, che in questi due anni ha centrato la promozione dall’Eccellenza e la qualificazione ai play off con un ottimo quarto posto nel Girone D in Serie D, e la dirigenza bianconera. «Una separazione assolutamente consensuale – spiega il ds Vito Cera -. Mister Ciceri chiedeva un progetto ambizioso che purtroppo al momento la società non può assicurare; ci ha chiesto di aspettare una decina di giorni per vedere se gli fosse arrivata qualche proposta più importante visto che ha ottenuto il patentino da allenatore per poi incontrarsi nuovamente. Ma avendo finito pochi giorni fa la stagione i tempi sono strettissimi e dovendo già programmare tutto l’assetto per il prossimo campionato non potevamo assicurare di aspettare per poi dovergli dire di no al termine dei giorni richiesti».
Intanto il Codogno ha trovato il successore di Francesco Guaitamacchi, passato sulla panchina del Sancolombano: si tratta di Massimo Mazza, nell’ultima stagione al Gotico a Piacenza in Promozione emiliana ma in passato già nel Lodigiano per quattro stagioni con il San Rocco.

La stretta di mano fra Massimo Mazza, secondo da destra, e il ds Campolunghi; a sinistra il preparatore dei portieri Ciofetti, a destra il team manager Marseglia

Leggi gli articoli sul “Cittadino” in edicola giovedì 23 maggio

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.