La passione di Corsi per il calcio

La passione di Corsi per il calcio

Intervista allo scrittore che vive a Lodi e tifa per l’Atalanta

Lodi

Bergamasco della diaspora, tifoso atalantino da oltre quarant’anni in esilio a Lodi, Stefano Corsi si divide tra le sue grandi passioni: la letteratura italiana e latina e il gioco del calcio. Il professore-scrittore, da tempo “colonna” del corpo docente del liceo scientifico Gandini, è il nuovo protagonista della rubrica “Quattro chiacchiere con il Cittadino”.
«Sono nato a Bergamo e ciò ha avuto un forte impatto sulla mia scelta. Ma lo ammetto: fino a 12 anni tifavo Juventus. Tutto è cambiato nell’estate del 1977», attacca il “prof” nell’intervista che uscirà integrale sull’edizione di venerdì.

Corsi (che per “Il Cittadino” cura la rubrica settimanale “Dietro le parole” in cui sonda il vasto mondo del lessico italiano) racconta il suo rapporto con il calcio e con la “fede” nerazzurra, sviscerati in numerose opere letterarie. «Calcio e letteratura – racconta – formano il tra le due distrazioni più belle che conosca, l’incontro tra due “sopramondi».

Leggi l’intervista sul “Cittadino” in edicola venerdì 21 dicembre

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.