Le lettere tra Adorno e Berg, la fedeltà nel nome dell’arte

F. Fr.

La corrispondenza intrattenuta in 10 anni tra il filosofo della musica e maestro della scuola di Francoforte, Theodor W. Adorno e il compositore e allievo di Schoenberg, Alban Berg, getta uno sguardo sugli ultimi vagiti della Mitteleuropa più colta e nevrastenica prima dello tsunami nazista che stava facendo già il suo feroce apparire. A Berg la morte risparmierà dolori: morirà prematuramente nel 1935 (ecco il motivo dell’interruzione delle lettere); Adorno invece emigrerà. Le lettere testimoniano il franco rapporto tra allievo e maestro, con il primo che tenta di trovare la sua strada tra composizione e filosofia e il secondo a spronarlo nel wagneriano e a lungo misterioso Sii fedele del titolo. Il libro si completa con alcune lettere spedite da Adorno ad Helene Berg e da una nota bussola di Paolo Petazzi.

Theodor W. Adorno - Alban BergSii fedele. Corrispondenza 1925-1935Archinto, Milano 2016, pp. 312, 24 euro

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.