Filosofi contro il duce, dopo 90 anni gli atti

Amedeo Anelli

Quale modo migliore per festeggiare il 25 aprile se non leggendo questo volune a cura di Fabio Minazzi, che dopo novant’anni pubblica, gli Atti del VI Congresso SFI di filosofia di Milano del 1926 sospeso dal regime, e finora inediti. Possiamo risentire le “voci” e misurare le personalità morali del meglio dell’antifascismo del Nord Italia, e non solo, convenute a Milano su invito di Piero Martinetti: Adelchi Baratono, Giuseppe Antonio Borgese, Ernesto Buonaiuti, Benedetto Croce, Francesco De Sarlo, Giuseppe Tarozzi, Giuseppe Rensi e altri; l’unico schierato con il fascismo era il presidente della Società di Filosofia Italiana Bernardino Varisco. Una sfida aperta al regime che prontamente operò per la sospensione del Congresso. Il volume ricostruisce l’intera vicenda attingendo, anche nella sezione seconda, “al giudizio della stampa dell’epoca”, riportandone gli articoli. Il libro, con buoni apparati iconografici, è a cura del Centro Internazionale Insubrico “C. Catteneo” e “G. Preti”, uno dei pochi centri di ricerca avanzata, in questo settore, rimasti nel Paese. Onore al merito.

F. Minazzi (a cura di) Filosofi antifascisti...Mimesis Editore, Milano-Udine 2017, pp. 598, 38 euro

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.