Il passato che torna a scuotere il presente

Davide Maffi

Rudolf Wollner lotta continuamente con un passato che non vuole passare. Sindacalista, vive con la sua famiglia ad Amburgo, ma nel 1985 si ritrova ancora una volta a dover lottare contro la storia. La storia di suo padre, ex ufficiale delle SS che morendo gli ha lasciato oltre alla vecchia confortevole magione familiare una serie di opere d’arte dal dubbio passato. Pur cercando di sbarazzarsi rapidamente della casa, che mette in vendita, Rudolf non può fare a meno di essere orribilmente attratto da un quadro intitolato La gloria che nasconde un segreto terrificante quanto inenarrabile, scritto col sangue. La vicenda di questo dipinto finirà per rovinare l’esistenza del protagonista, ormai completamente amareggiato dalla vita, e quella della sua famiglia, ma lo metterà anche in contatto con Enea Fergnani, ex prigioniero a Mauthausen che ha cercato di rifarsi una vita a Torino. Una storia che è molto di più della riflessione sul rapporto tra vittima e carnefice ma anche sul confine tra umano e disumano.

Demetrio Paolin - Conforme alla gloria - Voland Editore

Roma - 2016 - pp. 393 - 18 euro

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.