Una raccomandata inviata il 16 dicembre arriverà l’8 gennaio

Una raccomandata inviata il 16 dicembre in arrivo solo dopo l’8 gennaio

Le peripezie di una busta spedita a Codogno prima delle festività

Egr. Direttore,

sono noti i molti disservizi di Poste Italiane. Qui allegato mi permetto di trasmettere ciò che ancor di peggio ho potuto riscontrare effettuando la ricerca in internet sullo stato di una spedizione di mia competenza. Trattasi di una raccomandata, quindi importante, presa in carico dall’ufficio postale di Codogno il 16 dicembre 2019 con destinazione sempre in Codogno, dove risulterà “disponibile per il ritiro” solo “a partire dall’8 gennaio 2020” dopo aver peregrinato più e più volte fra Peschiera Borromeo, Lodi, Casalpusterlengo.

Dal momento che non trattasi di un evento occorso solo a me, ciò che ritengo ancor più assurdo rispetto ai ritardi dei tempi di consegna penso siano le percorrenze con mezzi su strada adibiti ai trasferimenti della posta fra i vari Centri Operativi alla faccia dei costi e del rispetto dell’ambiente tanto propalato. Un requisito della qualità è il miglioramento continuo che però, per molti servizi pubblici, è sempre più latitante. Si dice anno nuovo, vita nuova. Speriamo.

Con un cordiale saluto, l’augurio sincero per il Suo nuovo incarico e per un Buon 2020.

Carlo Pizzamiglio

Codogno

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.