Una città fuorilegge per inquinamento e difesa dell’ambiente

Una città fuorilegge per inquinamento e difesa dell’ambiente

Lodi

Buongiorno Direttore,

Ho una richiesta da sottoporle.

Quest’anno la città di Lodi è spiccata tra le peggiori classifiche nazionali e, da cittadina residente, mi chiedo spesso in che posto sto vivendo e se continuare a restare qui con la mia famiglia.

Siamo penultimi per inquinamento dell’aria: secondi a Brescia per la pessima qualità dell’aria che respiriamo, con un primato tutto lodigiano di 149 giorni di sforamento dei limiti di legge (78 per il Pm10 e 71 per l’ozono) rispetto a Brescia che ne conta 150 (47 per il Pm10 e 103 per l’ozono). Quartultimi per benessere climatico, in posizione 104 su 107. Sesti per numerosità di ecoreati sul territorio, nella fattispecie per traffico illecito di rifiuti.

Lodi è una città fuorilegge, ma non per furti, stupri e rapine. Per benessere, salvaguardia della salute dei propri cittadini e dell’ambiente in cui essi vivono.

Giunti a questo punto, vorrei più spiegazioni e più informazioni per poter prendere delle decisioni che partono dalle scelte di mobilità quotidiana e consumo, ad esempio, fino alla selezione più accurata di chi votare alle prossime elezioni.

Provi cortesemente a valutare con la giusta attenzione la necessità di tenere alta, in frequenza ma soprattutto in qualità, l’informazione sui temi ambientali del territorio. Non esistono su questo giornale giornale, ad esempio, rubriche fisse dedicate e ciò è un grave peccato.

Credo che l’informazione locale possa fare molto nell’orientare i cittadini - e soprattutto gli amministratori - nella giusta attenzione che certe tematiche meritano e, magari, anche nelle scelte di consumo, di mobilità e di gestione del territorio.

Non farlo, o farlo con superficialità, è una mancanza. E a Lodi questa mancanza si sente parecchio.

Elena Verdelli

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.