Chi l’ha progettata pensava che a Lodiil vento non esistesse

Chi l’ha progettata pensava che a Lodi il vento non esistesse

Cattedrale vegetale

Egregio Signor Pallavera,

mi riferisco alle lettere che si sono scambiate i signori Codeluppi e Garini a proposito della cattedrale vegetale. Mi permetto di dare un suggerimento: la si lasci definitivamente così come é senza abbatterla e tanto meno ricostruirla. In questo modo i lodigiani, ogni volta che ci passano davanti sono costretti ad ammirare le rovine ed a ricordarsi come ha operato bene la amministrazione precedente che ha realizzato la costruzione: in questo modo non hanno problemi sul come votare la prossima volta.

Mi permetto anche ricordare che quando al Politecnico si arriva al quarto anno si deve studiare “Tecnica delle Costruzioni” dove ti insegnano che quando si costruisce una casa, la prima cosa di cui si deve tener conto é la pressione laterale esercitata dall’aria.

Evidentemente chi l’ha progettata pensava che a Lodi il vento non esistesse.

Cordiali saluti

Gianfranco Mattiello
Lodi

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.