Fiera del Perdono, la necessità di valutare proposte innovative

Fiera del Perdono, la necessità di valutare proposte innovative

Melegnano

Ed anche quest’anno il “Perdono” di Melegnano è passato! Tuttavia, al di là dei commenti e giudizi contrastanti o concordi che inevitabilmente vengono espressi, mi pare sia necessario, anzi indispensabile dare a questa iniziativa una connotazione più consona e di valore, proprio per rispettare una tradizione secolare che abbia però lo sguardo attento all’innovazione.

Occorre che emergano nuove e giovani proposte che sappiano integrare la festa religiosa del Perdono alla fiera del Perdono, da cui ha preso origine, perché il lavoro è indispensabilmente legato alla religiosità dell’uomo. Da qui si partirà con il coinvolgimento di tante realtà associazionistiche presenti e di chi ha proposte nuove, di senso, adeguate, aggiornate e possibilità di realizzarle. Penso, a tal proposito, che il Convegno veterinario, di alto valore scientifico e sempre più adeguato ai tempi, ne debba essere un momento centrale anche in funzione della vocazione agricola del territorio Parco Sud Milano (allargato al Lodigiano) in cui siamo inseriti.

Da non scordare che facciamo anche parte della Città Metropolitana, che ha sempre di più necessità di allontanare dal centro di Milano i suoi punti di interesse culturale e turistico. Questa, insieme ad altre iniziative di senso, andranno valorizzate particolarmente in modo che non si venga distolti dalle troppe bancarelle, o dai voli di ballerine o dagli sbandieramenti che, se pur suggestivi, non possono connotare la festa vera della nostra Città. Anche i concorsi dell’aperitivo e delle vetrine dovrebbero essere votati dai cittadini, dai clienti e non dalle “giurie d’esperti”: e se ne potrebbero proporre altri che mettano sempre più in evidenza il valido tessuto commerciale della Città.

A questo proposito si è fatto un gran parlare del nuovo Comitato Fiera; forse si sarebbe potuto già renderlo anche solo parzialmente operativo o quanto meno partecipe delle scelte da fare, anche solo discutendo con coloro che avevano dato la loro disponibilità ad essere coinvolti. Dobbiamo confidare nel fatto che non sarà un gruppo di lavoro di sola rappresentanza, ma da subito operativo e che entri in funzione entro brevissimo termine a partire dalla fine di questa edizione 2018 della ricorrenza.

Roberto Modini - Melegnano

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.