L’impianto opererà nel pieno rispetto delle normative

L’impianto opererà nel pieno rispetto delle normative

Impianto di stoccaggio di Cornegliano

tal Gas Storage smentisce categoricamente quanto dichiarato da Roberto Biagini circa la mancata volontà da parte della Società di partecipare ad un incontro pubblico sul progetto. In data 3 maggio 2016, i vertici della Società parteciparono, infatti, ad un incontro pubblico presso la Provincia di Lodi proprio con l’obiettivo di illustrare in dettaglio le caratteristiche dell’impianto di stoccaggio di Cornegliano Laudense e le diverse fasi dei lavori, rispondendo alle domande del Comitato Ambiente e Salute e dei cittadini presenti.

Ital Gas Storage tiene a ribadire che tutte le lavorazioni in cantiere avvengono nel pieno rispetto delle norme di sicurezza con l’impiego delle migliori tecnologie disponibili da parte di imprese altamente specializzate. A regime, l’impianto opererà nel pieno rispetto delle normative di sicurezza vigenti.

La Società si riserva di tutelare nelle opportune sedi il proprio onore e la propria reputazione a fronte di dichiarazioni diffamatorie circa il proprio operato, con particolare riferimento a qualsiasi insinuazione circa il mancato rispetto delle norme di sicurezza e tutela della salute.

Ital Gas Storage S.p.A., controllata da una società che fa capo a North Haven Infrastructure Partners (gestito da Mor-gan Stanley Infrastructure Partners) e da Whysol Investments, è il primo operatore indipendente nel settore dello stoccaggio del gas in Italia.

Il 15 marzo 2011, dopo un lungo iter autorizzativo, Ital Gas Storage, ha ottenuto dal MISE una concessione, della dura-ta complessiva fino a 40 anni, per la trasformazione e la messa in esercizio di un impianto di stoccaggio di gas che ver-rà realizzato nell’area del giacimento esaurito a Cornegliano Laudense (Lodi). I lavori sono iniziati alla fine del 2015 e la loro conclusione è in programma per il secondo semestre dell’anno 2018.

Ital Gas Storage

© RIPRODUZIONE RISERVATA