Un’opportunità per il Lodigiano:«Adesso però si deve fare rete»
L’esultanza della delegazione italiana ieri a Losanna

Le Olimpiadi a Milano-Cortina: «Un’opportunità per il Lodigiano»

Le reazioni degli esponenti politici locali dopo il responso di ieri per il Giochi invernali del 2026

Grande soddisfazione per l’esito del voto a Losanna, che ha assegnato le Olimpiadi invernali del 2026 al ticket formato da Milano e Cortina, è stata espressa ieri dagli amministratori del Lodigiano. «Ha vinto il coraggio e la voglia di crederci davvero. Posti di lavoro, impianti, infrastrutture e indotto, queste sono le conseguenze di questa giornata ed ora noi faremo di tutto per dimostrare che chi ha scelto aveva pienamente ragione», ha detto Guido Guidesi sottosegretario alla presidenza del Consiglio.

«La Lombardia - ha aggiunto l’assessore regionale al Territorio, Pietro Foroni - sarà posta per i prossimi anni al centro dell’attenzione ed avrà addosso gli occhi di tutto il mondo. Il ritorno di immagine ed economico che si riverserà sul territorio avrà ovviamente il proprio epicentro sulla città di Milano oltre che ovviamente sulle montagne della Valtellina. Il richiamo sarà tale da riversare sul capoluogo lombardo un fiume di persone, tra addetti ai lavori, tifosi e semplici turisti. È qui che il Lodigiano, vista la vicinanza con Milano, dovrà rispondere “presente” così da poter essere prontamente attrattivo per chi giocoforza arriverà dall’estero e dal resto d’Italia. Si dovrà fare rete tutti insieme, dalle istituzioni, agli enti locali, alle associazioni di categoria. Tutti dovranno essere in grado di portare idee, proposte ed iniziative affinché questa grande opportunità possa essere sfruttata a favore di tutto il lodigiano».

Anche il senatore lodigiano della Lega, Luigi Augussori, si è mostrato soddisfatto: «Ora tocca a noi: lavoro, lavoro, lavoro».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.