Salvini: «Tutti salvi, è miracolo» FI attacca: «Basta tolleranza»
L’autobus incendiato sulla Paullese

Salvini: «Tutti salvi, è miracolo», FI attacca: «Basta tolleranza»

Il bus dirottato e dato alle fiamme sulla Paullese, il sindaco di Milano Sala: «Gravissimo, grazie alle forze di polizia»

«Poteva essere una strage, fortunatamente tutti salvi i 51 ragazzi: è stato un miracolo». Con queste parole il ministro dell’Interno Matteo Salvini ha commentato la vicenda dello scuolabus dato alle fiamme nel Milanese. L’inquilino del Viminale ieri ha seguito direttamente quanto successo, con il suo ministero al lavoro per verificare la possibilità di togliere la cittadinanza italiana al senegalese al volante del mezzo.

Tante le reazioni arrivate ieri dal mondo politico. Su Twitter, il sindaco di Milano, G iuseppe Sala, ha parlato di un «atto gravissimo, ma fortunatamente non dovrebbero esserci feriti gravi. La mia vicinanza agli studenti coinvolti e un ringraziamento sentito alle forze di Polizia per la tempestività e l’efficacia del loro intervento». Da Forza Italia si alza una voce: «Stop alla tolleranza».

Tante le reazioni arrivate ieri dal mondo politico. Non sono mancati gli scambi di accuse. Per il vicecapogruppo della Lega al Pirellone e vicepresidente della commissione Territorio e infrastrutture, Andrea Monti, «la sinistra dovrebbe iniziare ad interrogarsi sulle fortissime responsabilità che si sta assumendo nel continuare ad enfatizzare i dispersi in mare, ignorando deliberatamente e senza pudore come questi decessi siano drasticamente diminuiti proprio grazie a Salvini».

Sconcerto è stato espresso anche da Lorenzo Guerini, presidente Copasir ed esponente Pd: «Si tratta di un gesto gravissimo, che da genitore prima ancora che esponente politico mi ha colpito e profondamente turbato, anche se è davvero difficile esprimere valutazioni e farsi un’idea su quali siano il contesto e le circostanze che possano spiegare quanto è accaduto, al di là del riscontro dei primi accertamenti, che sembrerebbero testimoniare un comportamento isolato da parte di una persona non equilibrata, ma anche socialmente molto pericolosa. Esprimo massima fiducia nel lavoro delle autorità che sono chiamate a ricostruire un quadro dettagliato, per comprendere a fondo l’episodio. L’importante per il momento è che siano state evitate conseguenze tragiche, grazie alla prontezza di spirito dei ragazzi coinvolti e al tempestivo ed efficace intervento delle Forze dell’Ordine accorse sul luogo».

Interviene anche l’assessore regionale Pietro Foroni : «In attesa di chiarire la vicenda, credo che si tratti di un gesto gravissimo e preoccupante. Sembrerebbe che l’autista avesse dei precedenti, ci si chiede come potesse avere delle mansioni simili. Quanto accaduto dimostra la forte tensione che c’è nel Paese», sostiene riferendosi agli attacchi nei confronti del ministro Salvini e della politica sull’immigrazione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.