Domo Emigrantes senza confini: più vicina la finale di Musicultura
I Domo Emigrantes

Domo Emigrantes senza confini: più vicina la finale di Musicultura

Il gruppo lodigiano ha già superato la prima selezione del prestigioso concorso nazionale

Fabio Ravera

La presenza tra i 16 finalisti non è ancora certa (i verdetti arriveranno a fine mese quando termineranno tutte le audizioni dei i 53 concorrenti selezionati su una rosa di ben 760 candidati), ma se il buongiorno si vede dal mattino i Domo Emigrantes hanno ottime possibilità di arrivare in fondo a Musicultura, una delle rassegne musicali più importanti e innovative nel panorama italiano.

Venerdì scorso, sul palco del Teatro Lauro Rossi di Macerata, il gruppo lodigiano, nome ormai iconico nell’ambito della “world music”, si è infatti aggiudicato il premio della giuria grazie alla miglior performance di serata, superando la concorrenza di altri 5 artisti.

Il trio lodigiano (Stefano Torre, Filippo Renna e Andrea Dall’Olio) ha presentato una suggestiva e innovativa rappresentazione del Mediterraneo che parte dalla tradizione salentina e siciliana e si mescola con testi moderni e originalissimi arrangiamenti musicali. Torre e compagni hanno proposto tre brani: “Leucade”, un inno dei popoli che si affacciano sul “mare nostrum”, l’inedita “Stai qui” e “Mari nostru”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.