«Vi racconto il mio nono Sanremo»

«Un festival da ascoltare dall’inizio alla fine»

La violinista santangiolina Doriana Bellani anche quest’anno sarà a Sanremo nell’orchestra che accompagna gli artisti

Rossella Mungiello

La voce tradisce sempre un po’ di emozione. Perché seppure per lei sia il Sanremo numero nove, ogni anno - racconta - «è un’esperienza unica e diversa». E allora entriamo con Doriana Bellani, violinista santangiolina - da nove anni elemento aggiunto di quel meraviglioso incastro artistico che è l’Orchestra Sinfonica di Sanremo - dentro l’edizione numero 70 del Festival della canzone italiana che prende il via questa sera sul palco dell’Ariston. Come ormai da tradizione la violinista santangiolina racconta a “Il Cittadino” in anteprima l’atmosfera che si respira in città e le sue impressioni sulla musica che ascolteremo a partire da questa sera in onda, senza poter anticipare nulla - rigorosamente - sulle produzioni che si sono guadagnate un posto sul palcoscenico dell’Ariston.

«Il nostro lavoro è partito a inizio anno, come di consueto a Roma: il 3 gennaio ci siamo ritrovati per il primo approccio alle canzoni e poi per le prove. Dal 17 gennaio invece siamo a Sanremo, e tutto è diventato da subito molto frenetico e importante: questo è il mio festival numero nove, ma ogni anno è un’esperienza unica e diversa, anche perché ogni direttore artistico porta le sue idee e le sue novità e quindi dei cambiamenti».

Positivo anche l’approccio avuto con Amadeus, direttore artistico di questa edizione: «Una persona garbata, priva di boria: sarà un bel Festival con grandi ospiti, come Tiziano Ferro, e nonostante tutte le polemiche che ormai sono parte di Sanremo, Amadeus è un bravo conduttore che sa fare il suo mestiere. La direzione artistica è sua e le scelte portano al pubblico sonorità nuove, che a me personalmente piacciono molto. Varrà la pena ascoltare questo Festival dall’inizio alla fine».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.