Anche Nicola ricorda Zig Zag
Da sinistra Linus e Nicola Savino

Anche Nicola Savino ricorda Zig Zag

“Deejay chiama Italia” parla della rivendita di libri e dischi di San Donato che chiude i battenti

Sabato 30 novembre è stato l’ultimo giorno di apertura per Zig Zag. La chiusura della storica rivendita di libri e dischi di via Libertà a San Donato, punto di ritrovo per appassionati lettori e cultori della musica, è stata citata lunedì mattina anche da Nicola Savino durante il programma radiofonico “Deejay chiama Italia”, classico della mattina su Radio Deejay. «È sempre una sconfitta quando la bottega cede il posto a una firma», è stato il leit motiv della puntata.

Savino, origini famigliari in quel di Foggia, è cresciuto proprio a San Donato: il padre, ingegnere, lavorava all’Eni ed era stato chiamato a Metanopoli, dove appunto la futura voce di radio Deejay ha vissuto la sua gioventù. Aveva 22 anni quando l’ultima gestione ha rilevato Zig zag, nel 1989. «Un posto a cui sono molto legato - ha raccontato in diretta Nicola - un negozio importante e di riferimento per gli appassionati di musica».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.