La guerra fredda e quindici storie per comprendere il mondo di oggi
Sopra un primo piano di Francesco Cancellato, sotto il suo libro

La guerra fredda e quindici storie per comprendere il mondo di oggi

Il nuovo libro scritto dal giornalista lodigiano Francesco Cancellato

Si possono tirare in ballo la cabala, il destino, le coincidenze: fatto sta che negli ultimi trent’anni c’è una data, il 9 novembre, che ricorre negli avvenimenti più importanti della storia. Nel 1989 cadeva il Muro di Berlino; esattamente quattro anni più tardi, nel 1993, quel clima di cambiamento e di speranza venne spazzato via dall’abbattimento del Ponte vecchio di Mostar, di fatto l’inizio della sanguinosa guerra dei Balcani. E nel 2016, naturalmente il 9 novembre, gli americani decretarono la vittoria di Donald Trump, uno che sui muri divisori ha fondato la sua politica.

La copertina

«Ci siamo illusi che dopo il 1989, con la fine della guerra fredda, avremmo raggiunto una stabilità. E invece nulla mai è scontato, la storia va sempre avanti: le vicende umane sono in costante tensione tra costruzione e abbattimenti di muri e ponti», racconta Francesco Cancellato, il giornalista lodigiano autore di “Il muro. La fine della guerra fredda in quindici storie” (Egea edizioni, 13,60 euro), volume che raccoglie vicende incredibili e realmente accadute intorno al fatidico 9 novembre 1989.

«La mia formazione culturale e politica è figlia della caduta del Muro di Berlino – continua Cancellato, già autore in passato di altri due saggi, “Fattore G. Perché i tedeschi hanno ragione” e “Né sfruttati, né bamboccioni” -. Questo libro è il tentativo di raccontare un pezzo di storia che non conoscevamo attraverso 15 vicende che ruotano intorno alla fine del Muro di Berlino. Nell’immaginario comune, si pensa che a Est ci fossero solo noia e grigiore; invece abbiamo scoperto che chi è nato e vissuto oltre la cortina di ferro ha poi contaminato l’Occidente».

Leggi l’approfondimento sull’Edizione de Il Cittadino di Lodi in edicola giovedì 17

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.