Nucci stella al Gala Verdiano

Nucci stella al Gala Verdiano

Il grande baritono omaggia il “cigno di Busseto” al Teatro Regio di Parma

Si chiama Gala Verdiano, e sarà una grande festa. E celebrando in pompa magna “il cigno di Busseto”, non potrebbe fare a meno di uno dei più grandi interpreti di Verdi: l’intramontabile Leo Nucci, che nella serata di giovedì 10 ottobre sarà protagonista al Teatro Regio di Parma.

D’altronde, quello che lega il baritono lodigiano alla città di Parma, che si appresta a vestire gli abiti di Capitale italiana della Cultura 2020, è un rapporto fatto di amore viscerale, di tifo appassionato e di un affetto tutto particolare riservato solo a chi, artista di razza sotto i riflettori, sa tenere fede alla lezione di sincera umiltà imparata nella fatica della gavetta.

Alle ore 20 Nucci, insieme al giovane soprano Anastasia Bartoli e all’Orchestra Giovanile della Via Emilia diretta da Francesco Ivan Ciampa, scorrerà da autentico padrone di casa, come in una vera festa tra amici, la galleria di alcune tra le immagini più rappresentative della produzione verdiana. Don Carlo, Un ballo in maschera, I masnadieri, I due Foscari, ma anche pagine da Otello, Macbeth, Nabucco, Il trovatore. L’obiettivo? Qualche anno fa, dalla piccionaia, qualcuno gli aveva urlato “Leo, sei come il vino!”, scatenando una pioggia di ovazioni. E la volontà è quella di confermarsi sempre il migliore, anche a 77 anni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.