Fotografia Etica, un esordio da applausi
Il Festival della Fotografia Etica è partito con il piede giusto: qui “Articolo 1” di Ludesan Life in via Fissiraga

Fotografia Etica, un esordio da applausi

Circa 3mila presenze nel primo weekend del Festival di Lodi, in crescita rispetto al 2018

Buona la prima. Come sempre. il Festival della Fotografia Etica di Lodi non tradisce le attese e inizia alla grande anche la decima edizione: i numeri del primo weekend registrano infatti oltre 2400 i biglietti venduti, per un totale di circa 3mila presenze considerando le due sedi espositive gratuite e i “pass” per volontari e stampa. Dati già migliori di quelli pur scintillanti dell’edizione 2018.

«Abbiamo registrato un incremento del 5% circa rispetto alla partenza del 2018 - conferma Alberto Prina, coordinatore della rassegna insieme ad Aldo Mendichi -. L’esordio è stato molto buono, nonostante qualche piccolo problema tecnico che contiamo di risolvere per il prossimo fine settimana». A rallegrare gli organizzatori anche i tanti appassionati arrivati da fuori territorio: «Ho incontrato personalmente anche un turista svizzero – racconta Prina -, segno che la manifestazione è sempre più internazionale».

Visitatori a palazzo Modignani

Nonostante la perdita di un luogo espositivo di grande richiamo come l’ex chiesa di San Cristoforo, insomma, l’esordio è stato positivo. E la sfida all’ennesimo record, quello delle 17mila presenze dello scorso anno, è tutta giocare. «Dipenderà da diversi fattori, non per ultimo il meteo. In ogni caso – continua Prina -. La decima edizione del Festival è nata sotto una buona stella, la rassegna ha mantenuto il solito appeal. Quest’anno la manifestazione avuto risalto su moltissimi organi di stampa a livello nazionale. E per Lodi si sta confermando anche un volano per l’economia: tutti i ristoratori con cui ho parlato erano molto soddisfatti dell’afflusso di clienti».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.