Il Festival parte con il tutto esaurito
Aperta la X edizione del Ffestival fotografia etica (sopra la mostra “Sognatori” con le foto di Darcy Padilla)(Paolo Ribolini)

Il Festival parte con il tutto esaurito

Il primo fine settimana della Fotografia etica premiato dal pubblico che ha affollato le prime mostre aperte

Ogni volta, nel mese di ottobre, a Lodi si respira un’aria diversa. E girando per le vie e le piazze del centro sembra di trovarsi in una città dall’atmosfera internazionale, vivace e appagante dal punto di vista culturale e turistico. Tutto merito, naturalmente, del Festival della fotografia etica, la manifestazione ideata dal Gruppo Progetto Immagine inaugurata sabato che quest’anno festeggia i suoi primi dieci anni di vita: il primo dei quattro fine settimana si è chiuso in linea con le aspettative, portando in riva all’Adda moltissimi appassionati, buona parte dei quali provenienti da fuori provincia.

Allo spazio di via Fissiraga “Storie di Immigrazione e lavoro nel lodigiano” a cura di Paolo Marchetti e Ludesan Life

Il “popolo con il braccialetto arancione” ancora una volta ha risposto presente, come dimostra il massiccio afflusso alle mostre e agli eventi in programma, dislocati in alcuni dei luoghi più suggestivi della città. «Il debutto è stato ottimo – commenta Aldo Mendichi, coordinatore del Festival insieme ad Alberto Prina -. L’auspicio è superare i 17mila visitatori registrati lo scorso anno: dipenderà da molte variabili che non possiamo controllare, in primis il meteo, ma sicuramente abbiamo cominciato con il piede giusto».

A Palazzo Modignani la mostra di Marco Valle “Mare Nostrum”

Leggi l’approfondimento sull’Edizione de Il Cittadino di Lodi in edicola lunedì 7 ottobre

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.