Sullo scaffale lo “specchio” dei vizi
“Il libro dei mostri”

Sullo scaffale lo “specchio” dei vizi

“Il libro dei mostri” di Juan Rodolfo Wilcock apre la rubrica letteraria settimanale de “il Cittadino”

Cos’è un mostro? E quanti ce ne sono? Ci vorrebbe un libro, per svelarlo. Anzi, “Il libro dei mostri”, quello che Juan Rodolfo Wilcock ha vergato per Adelphi (143 pagine), sciorinando una galleria di 62 ritratti, appunto, mostruosi, nei quali la meraviglia si mescola al ribrezzo, l’incubo al sogno, i desideri infranti alle illusioni svanite: uno specchio, a modo suo, dei vizi dell’uomo, con il quale “il Cittadino” apre questa settimana la sua sempre originale rubrica di consigli letterari.

Sempre da oltre confine arriva un’altra intrigante proposta: è “Saluti (poco) cordiali” (Guanda, 180 pagine) sorta di giallo che Christofer Carlier ambienta nella piccola comunità di un’isola, dove una serie di misteriose cartoline anonime scatena l’inquietudine degli abitanti e le indagini di un poliziotto. E “noir”, a modo suo è anche la proposta poetica settimanale, “Nero Euridice” di Lorenzo Morandotti (LietoColle, 120 pagine), appunto: un viaggio estraniato tra un mondo in frantumi e il sentire quotidiano.

Di diverso tenore sono le ultime due proposte, entrambi originali. Ed entrambe, a modo loro, dal passato: quello dei ricordi sull’allunaggio descritti tra immagini e musica da Roberto Mussapi ne “Il sogno della Luna”, uscito per Ponte delle Grazie (144 pagine) nel 50esimo anniversario dello sbarco del “Primo uomo”: e quello della ristampa edita da Slow Food de “Il ghiottone errante”, uno dei primi viaggi enogastronomici letterari, nell’edizione del 1947, nella quale alla penna di Paolo Monelli si affiancavano le belle illustrazioni del grandi vignettista codognese Beppe Novello. Buona lettura, allora, e buon appetito.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.