Il cuore di Max Pezzali batte per San Donato
Max Pezzali in una foto d’archivio

Il cuore di Max Pezzali batte per San Donato

Il cantautore testimonial della campagna per donare il 5x1000 al Policlinico, specializzato nella lotta alle malattie cardiovascolari

Un testimonial d’eccezione per una “questione di cuore”. Di quelle importanti, importantissime, come la lotta contro le malattie cardiovascolari che il Policlinico di San Donato conduce egregiamente da sempre. Con un prezioso alleato in più: Max Pezzali, il cantautore pavese che ha deciso di prestare il proprio volto e il proprio nome alla campagna per donare il 5x1000 all’ospedale sudmilanese.

Max Pezzali

«Il Gruppo San Donato è da sempre all’avanguardia nella ricerca e nella prevenzione delle malattie cardiovascolari, tra i peggiori killer che un essere umano possa incontrare sulla propria strada. Ho scelto di contribuire con il mio 5X1000 - sottolinea Pezzali nello spot a favore della Gsd Foundation, l’organizzazione no profit del Gruppo Ospedaliero San Donato che da oltre 20 anni sostiene progetti di ricerca scientifica nel campo delle scienze biomediche, in particolare sulle malattie cardiovascolari. - perché il futuro e le aspettative di vita dei nostri figli possiamo costruirli adesso anche grazie all’impegno della Fondazione del Gruppo San Donato».

Non è la prima volta che il Policlinico San Donato lega la sua immagine a nomi dello spettacolo e dello sport. Lo scorso settembre al teatro degli Arcimboldi di Milano il cantautore napoletano Gigi D’Alessio aveva tenuto un concerto benefico il cui ricavato è stato devoluto alla ricerca sulle cardiopatie. Ora anche Max Pezzali ha potuto conoscere direttamente le potenzialità dell’approccio ingegneristico alla medicina del Policlinico di San Donato, visitando personalmente il reparto di cardiologia e cardiochirurgia pediatrica e quello di cardiochirurgia adulti, incontrando medici, ricercatori, pazienti e toccando con mano il grande lavoro che viene sostenuto grazie al contributo della campagna. Una campagna che fa battere il cuore, come una bella canzone.

Leggi l’approfondimento sull’Edizione de Il Cittadino di Lodi in edicola mercoledì 12 giugno

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.