Dal web alla carta partendo da Lodi: Filippo Caccamo si inventa scrittore
Filippo Caccamo con il suo libro fresco di stampa edito da Mondadori

Dal web al romanzo: Filippo Caccamo “all’università della risata”

Il giovane lodigiano domani sera (all’auditorium Bpl) presenta il primo libro pubblicato da Mondadori

Un libro per un grande editore nazionale per raccontare in forma di romanzo la sua storia fortunata. Filippo Caccamo in poco meno di due anni e mezzo è diventato uno dei comici più amati del web, ha riempito i teatri di tutta Italia con lo spettacolo “Le mille e una laurea” e si è conquistato un posto nel cast artistico di “Colorado”. È una sorta di Re Mida del cabaret: tutto ciò che tocca si trasforma in oro, ogni sua nuova invenzione diventa virale. Merito di una vis comica straordinaria e di un’idea semplice e geniale al tempo stesso – raccontare il mondo variegato degli universitari – che lo ha reso un idolo tra i coetanei e non solo.

Una scalata fulminea e imprevedibile che da si è arricchita di un nuovo capitolo, probabilmente l’apice di questa avventura nata quasi per gioco girando video nella cameretta di casa: la pubblicazione di “Vai tranquillo – Agi e disagi di un studente universitario”, primo romanzo firmato dall’eclettico 25enne comico lodigiano. Il libro, pubblicato da una casa editrice importante come Mondadori, verrà presentato giovedì sera (ore 21) all’auditorium “Tiziano Zalli” in via Polenghi Lombardo a Lodi.

La copertina

«È un prodotto completamente diverso dai miei sketch sul web e dallo spettacolo teatrale – racconta Filippo -. È vero, l’ambientazione è sempre quella universitaria, ma è il pretesto anche per parlare di altro: è una storia a suo modo generazionale, in cui ho voluto lanciare un messaggio positivo. “Vai tranquillo” è un monito per gli studenti bloccati e rassegnati: tutti, alla fine, ce la possono fare».

Leggi l’approfondimento sull’Edizione de Il Cittadino di Lodi in edicola mercoledì 10

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.