Gli esseri “umani” nella cultura antica

Un raffronto con l’oggi

Le stragi che insanguinano l’Africa devastata di oggi o che inzeppano di cadaveri innocenti il Mar Mediterraneo solcato da imbarcazioni di disperati in fuga da guerra e fame sanno ancora dire qualcosa all’uomo di oggi? Sanno ancora essere, come scriveva Virgilio davanti alle disavventure di Enea, “lacrimae rerum”, cioè fatti bagnati di pianto e che il pianto producono in chi vi assiste? O finiscono nell’indifferenza che tutto avvolge? È costruito attorno a tali quesiti questo breve quanto intelligente pamphlet di Maurizio Bettini, classicista e scrittore. Un libro che invita a pensare, a ripensarsi, ma come ora...

Ma. Os.

Maurizio Bettini
Homo sum - Esseri “umani” nel mondo antico
Einaudi, Torino 2019, pp. 132, €12

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.