L’arte lodigiana trova la sua “voce” Nasce una rivista per tutti i palati
Palazzini con Lombardo

Una rivista per dare voce all’arte lodigiana

Eugenio Lombardo ha ideato una pubblicazione curata, godibile e leggera

L’arte (lodigiana) trattata con agile leggerezza e raccontata attraverso le voci dei suoi protagonisti, interpellati in interviste informali quanto partecipate e ricche di spunti biografici. È la ratio che muove «LodigianArte», rivista patinata ideata dal vulcanico Eugenio Lombardo - con il prezioso supporto delle fotografie di Fabrizio Pavesi - e il cui primo numero è uscito in questi giorni per Pmp Edizioni. Nella cui sede di via Gorini 34, a Lodi, è anche possibile acquistarla a 6 euro (oltre che nelle principali librerie ed edicole-librerie del territorio).

La rivista, presentata da un breve editoriale del direttore del «Cittadino» Ferruccio Pallavera, ha un taglio monografico ed esordisce con il “ritratto” di uno degli artisti più interessati e qualificati del Lodigiano, il casalino - ma residente a Terranova dei Passerini - Angelo Palazzini.
Il “surrealista padano” - come reca l’azzeccatissimo titolo del periodico - emerge dall’intervista di Lombardo in tutto il suo percorso esistenziale passato ai “margini” dei grandi movimenti artistici ma anche territorialmente defilato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.