Museo della Stampa, una “bottega” per l’arte del disegno e dell’incisione
Uno scorcio del Museo della Stampa di Lodi

Il Museo della Stampa, una “bottega” per l’arte tra disegno e incisione

Domenica una duplice iniziativa tra dimostrazioni e mostre in via della Costa a Lodi

Storie d’arte che nascono dal bianco e dal nero, con tutti i passaggi di grigio e di luce che possono scaturire dalla matita dell’artista, o dalle sue lastre. Il disegno e l’incisione: due tecniche espressive che trovano massima sintonia in un luogo come il Museo della Stampa e Stampa d’Arte di Lodi, dove antichi torchi raccontano la magia delle carte impresse di segni e di immagini. Carte disegnate e incise sono protagoniste insieme ai loro autori al museo di via della Costa 4 a Lodi, nella giornata di domenica, che offre ai visitatori differenti proposte.

Paola Maestroni mostra i suoi lavori e spiega le tecniche dell'incisione

Dalle 15 alle 18 saranno aperte le Botteghe d’artista animate da quattro noti incisori lodigiani come Paola Maestroni, Teodoro Cotugno, Vittorio Vailati e Luigi Maiocchi, autori delle quattro opere a tiratura limitata e numerata acquistabili a un prezzo straordinario, a sostegno delle attività del museo. Saranno loro a offrire in diretta una dimostrazione dei procedimenti che conducono alla produzione della grafica originale d’autore, i primi tre per quanto concerne le tecniche calcografiche, illustrate a partire dalla preparazione del disegno sulla lastra, fino alle morsure nell’acido, all’inchiostratura e alla stampa per mezzo del torchio. A far conoscere l’arte della xilografia penserà invece Maiocchi, che secondo l’antico processo dell’incisione di tavolette di legno ha realizzato a tre colori la sua composizione di alberi.

L’acquaforte la tecnica impiegata dalla Maestroni per la sua immagine che allude ad aneliti verso l’Oltre ricorrendo anche a interventi all’acquatinta; Vailati vi accorpa la puntasecca per raffigurare il leone del portale del duomo di Lodi, mentre Cotugno condensa nel Silenzio di una nevicata un tema caro alla sua poetica di acquafortista.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.