Bruno Pezzini, le emozioni di uno “chansonnier”
Luca Consolandi al piano e Bruno Pezzini

Bruno Pezzini, le emozioni di uno “chansonnier”

L’autore teatrale ha divertito e coinvolto il pubblico a Le stanze della grafica d’arte

Per un’ora e mezza ha saputo emozionare e divertire il numeroso pubblico in sala con un «repertorio cantato e amato dalle generazioni vissute nella prima metà del Novecento». Perché Bruno Pezzini, la stoffa dello “chansonnier” ce l’ha nel sangue. E il cammino in note intrapreso domenica a Lodi, in occasione di uno degli eventi collaterali delle “Stanze della grafica d’arte”, ha confermato che la tradizione, quando fa rima con cuore, è un ponte capace di commuovere e coinvolgere sempre, e chiunque.

Accompagnato al pianoforte da Luca Consolandi, l’autore teatrale e dialettologo lodigiano ha dato il meglio di sé ne “Addio mia bella signora – Le vecchie canzoni del cuore” , titolo di un pomeriggio che ha letteralmente incantato i presenti. Ciò grazie al «potere consolatorio ed evocativo» di brani proposti, canzoni apparentemente lontane nel tempo, ma «imparate da ragazzi nelle care voci delle nostre madri», e per questo ricche di ricordi da custodire e tramandare con cura.

Il folto pubblico a “Addio mia bella signora – Le vecchie canzoni del cuore”

Da “Addio mia bella signora” e “Fili d’oro”, passando per “Re di cuori”, “Lucciole vagabonde” e “Creola” fino ad arrivare al “Tango delle capinere ”a “Reginella” e a tante altre, Pezzini si è esibito in più di venti brani, omaggiando le tradizioni popolari canore di tutto lo Stivale,da Milano a Napoli passando per Genova e Roma: e con esse le suggestioni delle canzoni, ora tristi, ora nostalgiche, ora allegre e ora trascinanti, come confermato dai ritornelli che, in alcune occasioni, sono stati accompagnati dal canto del pubblico. Un tuffo nel passato che ha riempito il cuore, insomma: con un pizzico di nostalgia, ma anche tanta gioia.

Leggi l’approfondimento sull’Edizione de Il Cittadino di Lodi in edicola martedì 4 dicembre

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.