Numeri record sin dall’esordio: «Siamo al 5% in più sul 2017»
Le code si sono formate fin dal mattino di domenica davanti alla biglietteria della kermesse

Fotografia etica, numeri record all’esordio: «Siamo già al 5% in più sul 2017»

Alberto Prina, organizzatore della rassegna soddisfatto dai primi dati di affluenza

Sono passati solo due giorni dall’apertura ma il Festival della fotografia etica è già un grande successo, testimoniato dalla lunga coda in cassa che si è formata già nel primo pomeriggio di domenica. Il festival, organizzato dal gruppo fotografico Progetto Immagine e giunto ormai alla sua IX edizione, rispetto allo scorso anno ha registrato, domenica mattina, un 5% in più di vendite di biglietti rispetto al primo weekend dello scorso anno. «Per avere dati sicuri bisognerà aspettare la fine del festival - dice Alberto Prina, organizzatore del festival -, ma per ora siamo in linea con l’anno scorso, e la giornata di maltempo di ieri non ha fatto registrare un calo di visite». Solitamente il primo weekend è il meno “caldo”, ma siamo davvero soddisfatti della buona riuscita degli eventi. Solo nella giornata di domenica sono arrivate al festival circa 700-800 persone da fuori Lodi e questo è sicuramente un dato importante, segno dell’interesse che suscitano le fotografie esposte».
on sono dunque solamente i lodigiani ad affollare mostre e incontri: secondo i dati dell’organizzazione per ora un terzo dei visitatori sono di Lodi, un terzo arriva dalla provincia di Milano e un terzo proviene da 60 differenti province d’Italia. “Per ora lo spazio più frequentato è quello dell’ex “Cavallerizza” - dice Prina -. Forse sarà a causa della gratuità, o forse perché è rimasto chiuso per molto tempo. Non lo sappiamo, ma di fatto attira moltissima gente”.

Gli spazi espositivi sono sette, ognuno con un suo tema specifico: l’ex chiesa dell’Angelo (spazio approfondimento), l’ex chiesa di San Cristoforo (spazio tematico), l’ex Cavallerizza (spazio World.Report Award), la Biblioteca Laudense (Corporate for festival), palazzo Modignani (Uno sguardo sul mondo), palazzo Barni (spazio World.Report Award), Bipielle Arte (spazio no profit).

Leggi l’approfondimento sull’Edizione de Il Cittadino di Lodi in edicola lunedì 8 ottobre

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.