Tutto esaurito e tre bis: la qualità vince nei “Paesi”
Il soprano Anna Delfino e il baritono Bruno Pestarino

Tutto esaurito e tre bis: la qualità vince nei “Paesi in musica”

La rassegna itinerante ha fatto tappa nel fine settimana a Santo Stefano Lodigiano

Proposte culturali di qualità rese accessibili al grande pubblico e mai uguali a sé stesse: piace la formula di intrattenimento messa in campo da “Paesi in Musica”, il festival cultural-musicale itinerante nel Basso lodigiano. E se il tempo per fare bilanci è ancora di là da venire (il festival concluderà questa sua 13esima edizione il prossimo 1° settembre, con l’ultimo spettacolo organizzato a Fombio), una riflessione può già essere fatta fin d’ora: la qualità paga sempre, e si può portare sul palcoscenico anche con budget economici contenuti. L’ultima riprova si è avuta sabato con il quinto spettacolo di “Paesi in Musica” organizzato a Santo Stefano Lodigiano: nessun budget “stellare” (mille gli euro messi a disposizione dal Comune), eppure a cascina Santa Maria è andato in scena un concerto lirico di grande livello, che ha registrato il “tutto esaurito” e che ha portato in palcoscenico artisti di ottimo curriculum.

A Santo Stefano Lodigiano sabato l’entusiasmo è stato palpabile, gli applausi a sottolineare melodie tra la lirica e la canzone italiana più classica. Ad interpretare arie e brani celeberrimi sono stati il soprano Anna Delfino e il baritono Bruno Pestarino, artisti già interpreti dei più conosciuti repertori lirici su palcoscenici di numerosi teatri importanti.

«Sono felicissimo, serata magica e riuscita decisamente bene, grazie al talento di artisti che uniscono grande professionalità a forte spessore umano – ha commentato il direttore artistico di “Paesi in Musica” Alessandro Bertolotti - . Il segreto di “Paesi in Musica”? Credo più d’uno, sicuramente quello di non rinunciare mai alla qualità. Anche all’interno di una formula di intrattenimento “nazional-popolare” come quella che contraddistingue questa manifestazione, itinerante in un territorio fatto di piccoli comuni, i “paesi” appunto, come la Bassa».

Leggi l’approfondimento sull’Edizione de Il Cittadino di Lodi in edicola lunedì 6

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.